Tipi di miscela

MENU
LOGIN

Miscele foraggere per prati temporanei

Una vasta gamma di miscele foraggere calibrata sulla durata di sfruttamento e sul tipo di valorizzazione del foraggio.

In Svizzera, la base di quasi tutte le miscele foraggere per e prati temporanei è costituita da alcune specie di graminacee e da una – due specie di leguminose. Le miscele foraggere più diffuse e conosciute sono le «miscele standard». Agroscope sviluppa queste miscele sulla base dei più recenti dati scientifici e le sottopone a regolari verifiche pratiche, organizzate in collaborazione con APF/AGFF/ADCF e con le aziende produttrici di sementi attive in Svizzera. Sia le miscele standard sia quelle non standard, vendute dalle ditte sementiere con nomi e sigle commerciali diversi, sono raggruppate per «tipo di miscela» e inquadrate in un sistema di classificazione ben definito.

La composizione delle miscele standard triennali e di lunga durata ricalca quella di prati e pascoli permanenti, caratterizzati da condizioni pedoclimatiche e gestionali simili, e si basa sul cosiddetto «principio di sostituzione delle specie nel tempo».

Per saperne di più sul principio di sostituzione ► Capitolo Prati temporanei.

In alto

I principali criteri utilizzati per attribuire una miscela foraggera a una determinata tipologia (tipo di miscela) sono due: la durata di sfruttamento e la valorizzazione del foraggio.
Se ne distinguono così otto tipi principali, caratterizzati, a loro volta, da numerosi sottotipi e varianti.

Analogamente a quanto avviene per i prati e i pascoli permanenti, anche le miscele destinate a erbai e prati temporanei richiedono un’intensità di gestione adatta alle loro caratteristiche (intensiva, mediamente intensiva, poco intensiva, estensiva).

In alto

Marchio di qualità APF

Le miscele standard si basano su ricette di comprovato successo e contengono sementi che hanno dovuto soddisfare severe esigenze qualitative. Il marchio di qualità APF certifica il rispetto di entrambe queste condizioni.

Le miscele standard e quelle a base di graminacee e leguminose considerate equivalenti sono contrassegnate dal marchio di qualità APF. Per potere vendere una miscela foraggera con questo marchio di qualità, chi commercia in sementi deve rispettare le ricette originali e utilizzare solo varietà raccomandate, le cui sementi soddisfano le esigenze qualitative VESKOF® previste da «Swiss-Seed» (Associazione svizzera per il commercio di semente e la protezione dei diritti dei selezionatori).

Le miscele con il marchio di qualità APF vengono controllate periodicamente. Le verifiche interessano: la composizione botanica della miscela, il grado di purezza delle sementi (p. es., la presenza di romici), la loro germinabilità e la loro autenticità varietale.

In ogni caso, è meglio non rischiare e acquistare solo sacchi di semente contrassegnati con il marchio di qualità APF!

Per saperne di più sul marchio di qualità APF ► Capitolo Prati temporanei.

In alto