Leguminose

MENU
LOGIN

altre leguminose   ► singole specie di graminacee   ► singole specie di «altre erbe» foraggere e/o malerbe


Trifoglio persiano

Trifolium resupinatum

In sintesi

  • Leguminosa annuale da sfalcio che da noi non supera l’inverno.
  • Impiegato principalmente nelle miscele annuali, solitamente in associazione con loglio italico o loglio westerwoldico, assicura la produzione di foraggio sia durante l’autunno sia nel corso dell’intera annata.
  • Cresce rapidamente e inibisce la flora infestante.
  • Il suo valore foraggero è buono, ma sbilanciato: è ricco in acqua, energia e proteine, ma povero di fibre (ne ha ancora meno del trifoglio alessandrino).

In alto

In dettaglio

Morfologia e habitus

  • Radice fittonante.
  • Fusti da prostrati a eretti, ramificati, cavi, con vistosi restringimenti ai nodi.
  • Foglie trifogliate, composte da foglioline ovali allungate, con massima larghezza nella metà apicale, tutte prive di picciolo, glabre, con margine dentato, prive di banda chiara a forma di «V».
  • Fiori di colore rosso-violetto. Capolino lasso e breve.

Longevità e sviluppo

  • Annuale, non svernante.
  • Vigore giovanile elevato.

Esigenze pedoclimatiche

  • Di origine mediterranea, è sensibile al gelo.
  • Ha bisogno di sufficienti precipitazioni e apprezza suoli ricchi di elementi nutritivi.

Gestione e modifica della cotica erbosa

  • Utilizzato quale foraggio intercalare autunnale: semina non oltre il 20 agosto (entro inizio settembre a sud delle Alpi).
  • Le miscele foraggere composte da trifoglio persiano e logli si possono liquamare, viste le elevate esigenze in N di questi ultimi.

Valore foraggero

  • Resa elevata, produce più sostanza fresca e sostanze nutritive rispetto al trifoglio alessandrino, ben-ché abbia un tenore di sostanza secca più basso di quest’ultimo.
  • Foraggera molto appetibile e nutriente anche se acquosa e povera di fibra. Adatta al consumo fre-sco, ma solo parzialmente ad essere insilata. Non idonea all’essicazione né al pascolo.
  • Non sussiste alcun rischio di ricrescita spontanea nella coltura successiva.
  • Alcune varietà sono sensibili alla vaiolatura nera, un fungo altamente tossico.

Valore ecologico

  • Pianta mellifera gradita dalle api.

Impiego nelle miscele foraggere

  • Varietà testate e raccomandate si utilizzano nelle miscele annuali.
  • Il trifoglio persiano può entrare nella ricetta di miscele speciali destinate alla semina di «strisce fiorite per impollinatori e altri organismi utili».

In alto