Logli sì, logli no

MENU
LOGIN

Esigenze stazionali e gestionali di loglio inglese e loglio italico

Condizioni favorevoli o sfavorevoli allo sviluppo dei logli:


Clima

Condizioni favorevoli

  • Clima mite, con umidità dell’aria elevata.
  • Buona esposizione (ben soleggiate).
  • Scomparsa precoce della copertura nevosa.
  • Temperatura media annua pari almeno a:
    • loglio italico: 8 – 9 ºC, a seconda della varietà,
    • loglio inglese: 6,5 – 9 ºC, a seconda della varietà.

 

Condizioni sfavorevoli

  • Insolazione estrema (zone vocate per la viticoltura).
  • Zone ombreggiate (versanti rivolti a nord).

Altitudine

  • Loglio italico: fino a 900 m s.l.m., in zone con clima mite.
  • Loglio inglese: fino a 1’000 m s.l.m., in zone con clima mite.
  • Fino a 700 m s.l.m. in zone con clima più rigido (esposizione sfavorevole).

Bilancio idrico e tipo di suolo

Condizioni favorevoli

  • Umidità equilibrata:
    • precipitazioni annue sufficienti e ben ripartite (da 900 fino a 1’200 mm/anno),
    • suoli normalmente permeabili o leggermente in pendenza,
    • suoli non costipati (precedente colturale, ormaie causate dal transito di macchinari).
  • Tipo di suolo:
    • suoli mediamente pesanti,
    • suoli bruni e suoli bruni a gley.

 

Condizioni sfavorevoli

  • Siccità estiva.
  • Suoli superficiali.
  • Suoli soggetti a ristagno idrico.

Disponibilità di elementi nutritivi

  • Esigenze elevate e regolari in azoto disponibile, fosforo e potassio.
  • Azoto: distribuzioni regolari durante il periodo vegetativo.

Sfruttamento

Loglio italico (tipica graminacea da sfalcio intensivo):

  • al massimo 5 sfalci all’anno,
  • deve disseminare almeno una volta ogni due anni.
     

Loglio inglese (graminacea da pascolo e da sfalcio):

  • pascolo o sfalcio intensivo,
  • pascolo primaverile regolare.

Ulteriori esperienze derivate dalla pratica

  • Il loglio inglese apprezza lo sfruttamento intensivo, specialmente se praticato sotto forma di pascolo ben gestito.
  • Nei prati falciati intensivamente, situati a basse quote in zone calde e umide (per esempio, nelle regioni nordalpine toccate dal favonio), il loglio italico subentra al loglio inglese nel ruolo di graminacea principale della cotica erbosa.
  • Tutti i logli valorizzano ottimamente i concimi aziendali.

Torna Su