Determinazione

MENU
LOGIN

Riconoscere le graminacee allo stadio vegetativo

Indicazioni utili per l’uso corretto della chiave di determinazione

  • Osservare più esemplari di piante sane e giovani, ma con almeno 2-4 foglie (prelevata)!
    Per quanto possibile, osservare contemporaneamente più esemplari della specie in esame. Questa chiave di determinazione fornisce risultati più affidabili durante le ricrescite estive e autunnali.

Attenzione!

  • A partire dallo stadio di levata, appena possibile conviene passare alla chiave di determinazione per le graminacee allo stadio riproduttivo
    A partire dallo stadio di levata, le caratteristiche morfologiche delle graminacee cambiano. Per tale motivo, da quel momento in poi è preferibile usare la chiave di determinazione che si riferisce allo stadio riproduttivo. Si procede aprendo la guaina fogliare dell’ultima foglia e si estrae l’infiorescenza che, anche se poco sviluppata, possiede già i caratteri distintivi che permettono di identificare la specie (spiga o pannocchia, presenza o assenza di reste sulle spighette, ecc.).
  • Seguire un percorso di identificazione sequenziale
    Si inizia verificando se le piante hanno le caratteristiche descritte nelle colonne (1) o (2). Se non è il caso, si stabilisce se gli esemplari osservati rientrano nelle tipologie descritte nelle colonne (3), (4) o (5). Dopo aver optato per una di queste colonne, si procede da sinistra a destra, rispondendo dapprima ai vari testi scritti in verticale (colonne strette) fino a identificare la specie. Infine, si verifica che la descrizione della specie corrisponda alle caratteristiche della graminacea in esame.
     
  • Difficoltà nel padroneggiare i concetti di scanalatura e tracce di sci
    Dapprima, è opportuno osservare questi parametri su un buon numero di esemplari, identificabili in modo inequivocabile (p. es. grazie alle caratteristiche riferite allo stadio riproduttivo e già riscontrabili sull’infiorescenza in formazione, anche se ancora avvolta dalla guaina fogliare).
    I molti confronti effettuati e l’acquisita sicurezza nell’identificare questi caratteri, consentiranno di attribuire, senza grossi problemi, la pianta in esame alle diverse colonne della chiave di determinazione.
     
  • Limiti della chiave di determinazione
    La chiave di determinazione si basa solo su caratteristiche facilmente osservabili senza ricorrere a mezzi ausiliari e, pertanto, non ha valenza scientifica..
    Questa chiave non si può utilizzare su esemplari essiccati.

Torna Su